Oggi propongo…

cisro-cangiano

Premessa:
2 settimane fa sono stato a Napoli con i miei suoceri e la mia amata Elisabetta.
Mio padre grande pescatore vecchio stampo mi ha dato da portare via dei polpi pescati a settembre, come ben sapete c’è il passaggio dei polpi
quindi è il periodo adatto per pescarli, (rigorosamente con le canne). Detto questo comincio con la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

  • Polpo 800 g
  • pomodorini 200 g
  • prezzemolo 1 ciuffo abbondante
  • aglio 5 spicchi
  • olio extravergine
  • capperi dissalati possibilmente di salina
  • vino rosso mezzo bicchiere
  • sale e pepe Q. B.

Preparazione:

Per prima cosa pulire i polpi e tagliarli a pezzi grossolani, metterli da parte.
fare un battuto di prezzemolo e aglio ( per chi fosse allergico all’aglio la variante è un cipollotto fresco), scaldare una padella dai bordi
alti per facilitare la cottura del polpo.
Una volta che è ben calda versare dell’olio extra vergine e mettere subito i trancetti di polpo e coprire con un coperchio cosi il vapore che
si crea all’interno rassoda e ammorbidisce la carne, tenere coperto fino a quando la carne non diventi rossa, dopo di che togliere il coperchio
e lasciare cuocere fino a che l’acqua evapori completamente, fate attenzione a non far bruciare il fondo, per evitarlo girate costantemente il
polpo quando vedete che si sta caramellizzando. Una volta fatto questo sfumate con il vino.

Perfetto fin qui è molto semplice.

Una volta che il vino ha evaporato il suo alcool aggiungere il battuto, far cuocere per qualche minuto mescolando poi aggiungere i pomodorini
che ho precedentemente spellato ( non dovete perforza farlo ma io lo preferisco ). aggiungere mezzo bicchiere di acqua salare e pepare chiudere
chiudere con il coperchio e lasciare cuocere per 10/15 minuti a fuoco dolce.
Una volta passato il tempo aggiungere i capperi rigorosamente a fuoco spento, copripre nuovamente e mettere da parte.
In una pentola capiente far cuocere la pasta 400 grammi di buoni spaghettoni, ( vi prego non usate barilla )
far cuocere lo spaghettone 2 minuti in meno dal tempo della confezione, scolarli e metterli nella padella aggiungendo acqua di cottura.
far amalgamare il tutto per il restante tempo.

Servire con la decorazione di un ciuffetto di prezzemolo.

Vino consigliato:
Io consiglio un Casalj (Tenuta Rapitalà),
perchè questo vino?
perche con le sue caratteristiche organolettiche si abbina decisamente in modo completo al nostro spachettone.
il suo aroma di pomodoro e fiori di cappero sposa perfettamente il nostro piatto.

Spero sia stata di vostro gradimento la ricetta.

Chef e pescatore.

Ciro Cangiano.

Precedente Branzino caramellato su vellutata di alga e pecorino alla vaniglia Successivo Come registrarsi al FORUM